Per Iveco, leader dell’alimentazione alternativa sostenibile nel segmento dei truck, la mission è quella di promuovere lo sviluppo del gas naturale. Come? Partecipando al Rally Blue Corridor 2017 con uno Stralis NP, il primo camion a gas naturale specificamente progettato per le missioni a lunga distanza, in grado di funzionare a gas naturale compresso o liquefatto. 

Il Rally è organizzato da Gazprom Group e Uniper, e riunisce ogni anno rappresentanti di aziende di energia e logistica, costruttori di veicoli e operatori del mercato NGV per dimostrare i vantaggi del gas naturale come carburante del futuro. Partito il 18 settembre, prevede l’attraversamento dell'Europa fino a San Pietroburgo, per un totale di 5.500 km in dodici Paesi. Nel corso della gara sono stati organizzati tavole rotonde ed eventi dedicati ai vantaggi (economici e ambientali) del gas naturale per i trasporti pesanti. Il termine del Rally è previsto il 5 ottobre, in concomitanza con l'International Gas Forum di San Pietroburgo . 

Tra le varie tappe, quella allo stabilimento Iveco di Ulm, dove sarà possibile fare rifornimento nella prima stazione LNG del paese. Il 25 settembre, Iveco ospiterà presso il suo Centro Consegne di Ulm una tavola rotonda con clienti e altri stakeholder coinvolti nello sviluppo del gas naturale per il settore dei trasporti. Iveco partecipa con uno Stralis NP AS440S40T/P con motore Iveco Cursor 9 a gas naturale LNG/CNG che offre la miglior potenza nominale per questo carburante: 400 CV con 1700 Nm di coppia.

Lo Stralis NP è il primo camion a gas naturale specificamente progettato per le missioni a lunga distanza e l’unico camion alimentato a gas naturale compresso e liquefatto a offrire potenza, comfort, tecnologia del cambio all’avanguardia e autonomia per affrontare le missioni di lunga durata. Con un'autonomia record di 1.500 km, lo Stralis NP rende il gas naturale una soluzione valida per il trasporto internazionale su lunga distanza.