All’inizio di novembre Iveco ha partecipato al Fuel Choices Summit 2016, un evento internazionale tenutosi tra il 2 e il 3 novembre presso l’Habima National Theater di Tel Aviv, Israele. In questa occasione ha mostrato i risultati delle due attività legate al Memorandum of Understanding firmato all’inizio dell’anno che ha lo scopo di  stabilire una collaborazione per sviluppare tecnologie basate sul gas naturale.

Il Fuel Choices Summit ha al fine di promuovere l’ambizioso obiettivo israeliano di ridurre il consumo di petrolio del 60% entro il 2025. Alla quarta edizione del Fuel Choices Summit hanno partecipato in moltissimi: il primo ministro israeliano, 1500 partecipanti, 1000 imprenditori, 300 ospiti internazionali, 450 start-up e un gran numero di scienziati, relatori e aziende del settore automotive e dell’energia provenienti da oltre 30 paesi. 

In Israele, il primo risultato concreto ottenuto grazie alla partnership con la Israel Fuel Choices Initiative risale allo scorso anno, con la consegna del primo veicolo alimentato a gas naturale del paese: un Iveco Stralis CNG ordinato da Fridenson Group, una delle principali aziende di logistica israeliane.  La transazione è stata gestita dall’importatore  esclusivo di Iveco in Israele.

Iveco detiene la maggiore quota di mercato in ambito europeo: i veicoli alimentati a carburante alternativo attualmente circolanti sono più di 16000 veicoli, di cui 5800 dedicati al trasporto pubblico. Lo scorso anno sono stati consegnati oltre 900 veicoli a gas naturale e il 25% degli autobus urbani a pianale ribassato prodotti da Iveco Bus in Europa è alimentato a gas naturale.

Oggi, Iveco è pronta a offrire al mercato israeliano una gamma completa di veicoli a gas naturale mediante MCA e la sua rete assistenziale sul territorio. Il Nuovo Stralis NP, insieme alla gamma completa di prodotti a gas naturale di Iveco, rappresenta la soluzione perfetta per raggiungere la massima sostenibilità nell’ambito di un sistema di trasporto basato sui carburanti alternativi, come quello delineato dalla Israel Fuel Choices Initiative.

Clément Chandon, Iveco Heavy Line Gas Business Development in EMEA, ha dichiarato durante il Summit: “La tecnologia Natural Power di Iveco non teme il futuro, perché rappresenta una soluzione a tutti gli agenti inquinanti, sia locali che globali: i livelli di CO2 sono estremamente ridotti con il gas naturale e prossimi allo zero con il biometano e le emissioni di NOx e PM sono ridotte al minimo, così come i livelli di rumorosità, garantiti in tutte le condizioni e fondamentali per le missioni urbane notturne".

Il nuovo Iveco Stralis NP (è l’unico camion alimentato a gas naturale compresso o liquefatto (o una miscela dei due) in grado di offrire un adeguato livello di potenza, comodità, tecnologia del cambio e autonomia record di 1.500 km. Il nuovo motore Cursor 9 Natural Power Euro VI, inoltre, è il primo della sua categoria a offrire la stessa potenza e coppia del suo equivalente diesel. Finalmente un’alternativa al diesel senza rinunce in fatto di prestazioni e autonomia.